Una rondine non fa primavera … e due?

di Redazione

Natura, passione, mestiere, sono gli ingredienti fondamentali del Catarratto Esperides 2017, il vino dell’azienda Di Bella che ha vinto un nuovo prestigioso riconoscimento

Dopo la medaglia d’oro al Concorso Internazionale di Francoforte, il Catarratto Esperides 2017, dell’azienda Di Bella ha conquistato un’altra medaglia d’oro, con il punteggio di 87.2, al prestigioso XX Concorso Enologico Internazionale Città del Vino 2022. Un concorso che osserva le rigorose regole dell’OIV.

Un Catarratto prodotto sulle colline e montagne della Valle dello Jato (PA), vinificato e conservato solo in serbatoi d’acciaio e poi in bottiglia.

Accanto alla soddisfazione aziendale, perché non tanti vini fermi con solo passaggio in acciaio hanno ottenuto sinora questi riconoscimenti, ciò che ci fa piacere sottolineare è che questa medaglia d‘oro conferma che in Sicilia si possono produrre vini bianchi di qualità con magnifico potenziale di invecchiamento e che quindi nuovi orizzonti si aprono per l’enologia isolana.

 

Share:

On Key

Related Posts

Culture

Martinho da Arcada, il più antico cafè di Lisbona

Nato nel 1778, è noto per la sua frequentazione da parte delle élite culturali portoghesi e internazionali. È il famoso cafè dove Fernando Pessoa amava sostare, le foto dello scrittore seduto al suo tavolo personale sono infatti appese a tutte le pareti

Read More »