Amigdala la mandorla preziosa amata dalle donne

di Redazione

I gioielli creati da Nadia Fallica non sono pezzi seriali ma objet d’art che si distinguono per originalità, gusto e tecniche tradizionali

“Diamonds are a woman’s best friend” cantava Marilyn Monroe, è infatti dalla notte dei tempi che le donne subiscono il fascino dei gioielli, non necessariamente in oro o con pietre preziose. Ricordate il cult-movie Colazione da Tiffany?

 

Nel corso dei secoli e in tutte le società sono stati creati gioielli rari, importanti, simbolici, per adornarsi o sentirsi più potenti ma anche per comunicare dei messaggi. Un anello o un bracciale infatti esprimono il proprio modo di essere con un suo particolare linguaggio.

 

Accessorio per eccellenza dell’universo femminile, acquistato o donato, è sempre apprezzato perché il gioiello completa e rende speciali tutti gli outfit, anche i più sobri. Ogni pezzo ha una storia da raccontare e indossare, rappresenta qualcosa in più di una semplice scelta di ornamento per sentirsi uniche e seducenti.

 

Oggetti del desiderio come quelli di Amigdala Art in Jewel il cui design curato dalla palermitana Nadia Fallica è ispirato da quel mix di influenze culturali che è tipico del continente siciliano.

 

Il nome Amigdala in mineralogia viene dato a una pietra a forma di mandorla, e di mandorle isolane sembrano profumare i suoi gioielli, pezzi unici creati a mano, con macramè di puro cotone, argento e pietre semipreziose. Un concentrato di Sicilia, nella fattura, nell’ispirazione, nella bellezza.

 

Le collezioni di gioielli di artigianato di lusso, apprezzate da vip internazionali e teste coronate, sono realizzate in Sterling Silver, bagnato in oro giallo 18 carati e pietre naturali. Pezzi evocativi disegnati da Nadia Fallica, “artigiana” estremamente versatile, dotata di una raffinata sensibilità artistica. I suoi esclusivi gioielli in tessuto vengono meticolosamente dipinti a mano secondo l’antica tradizione artigianale siciliana.

 

La tecnica, unita all’eleganza e all’equilibrio del design, fanno di ogni pezzo una vera opera d’arte. I suoi gioielli sono infatti, apprezzati a livello internazionale e pubblicati su alcune prestigiose riviste quali Hello e Vanity Fair.

 

Sul suo tavolo da lavoro pietre, cotone, metalli nobili, schizzi, libri, bozzetti, strumenti preziosi per realizzare le creazioni con sapienza culturale e grande manualità.  Non sono solo gioielli, sono veri e propri  progetti creativi.

Share:

On Key

Related Posts

Culture

La Via dei librai per Palermo allo Sperone e a Caccamo

Torna “La Via dei Librai per Palermo” con altri due appuntamenti e il lancio di una nuova iniziativa. Due giorni allo Sperone per proseguire l’esperienza iniziata a Mondello e a Brancaccio e cioè di portare i libri in piazza nelle periferie. Un’altra a Caccamo per aprire un percorso anche nella provincia e sperimentare la formula della manifestazione anche fuori dalla

Read More »
Culture

La Women Orchestra contro la violenza sulle donne

Con un repertorio ad hoc l’orchestra diretta dalla giovane Alessandra Pipitone si esibirà oggi a Palermo, a Palazzo Comitini, alle ore 18, subito dopo il dibattito sul femminicidio organizzato dal “Pool Antiviolenza e per la Legalità”

Read More »