Agenda 2030: Catania a colori si confronta sui temi della sostenibilità

di Redazione

La Città Metropolitana di Catania ha aderito con quattro seminari al Festival dello Sviluppo sostenibile 2022 lanciato a livello nazionale da AsviS - Alleanza Italiana Sviluppo sostenibile, che si è svolto in tutta Italia dal 4 al 20 ottobre

Architetti, ingegneri ed esperti in mobilità, nelle giornate del 13, 14 e 18 ottobre, hanno ragionato sulle strategie di sviluppo sostenibile, economico e sociale che nei prossimi anni contribuiranno a determinare un cambiamento strutturale, culturale e politico che consenta alla Città Metropolitana di Catania di raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu.

 

Un piano per la rigenerazione energetica degli edifici comunali, quello urbano per la mobilità sostenibile, un piano delle aree verdi, la co-progettazione come strumento di partnership per lo sviluppo locale. Queste le tematiche affrontate nei seminari che si sono svolti nell’ambito del Festival ASviS – Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile.

Fra gli argomenti emersi: la condivisione come forma energetica collaborativa, incentrata su un sistema di scambio locale per favorire la gestione congiunta, lo sviluppo sostenibile e ridurre la dipendenza dai sistemi nazionali; esempi virtuosi di rigenerazione urbana che pongano al centro le aree verdi, polmoni delle città; la programmazione territoriale e i progetti in cantiere per trasformare infrastrutture e mobilità del territorio dell’area metropolitana.

 

Catania a Colori è un progetto di sviluppo per la Città Metropolitana di Catania diretto alla territorializzazione degli Obiettivi dell’Agenda 2030 a partire dalla pianificazione amministrativa. L’iniziativa è stata anche un’occasione di incontro e condivisione di buone pratiche, uno sforzo analitico e scientifico che ha permesso di monitorare in modo concreto l’impatto delle scelte per la comunità e per il territorio. Non c’è stata distanza tra cittadini e istituzioni e questi strumenti di misurazione come seminari, conferenze, hanno avuto il valore di attuare un percorso comune e partecipato.

 

Il percorso verso la costruzione di un documento programmatico prosegue, è ancora possibile inviare i propri contributi alla progettualità attraverso un modello di scheda progettuale scaricabile sul sito www.agenda2030.cittametropolitana.ct.it/festival-sviluppo-sostenibile-2022 (da rinviare completo di dati alla mail agenda2030@cittametropolitana.ct.it).

 

 

Share:

On Key

Related Posts

Culture

La Via dei librai per Palermo allo Sperone e a Caccamo

Torna “La Via dei Librai per Palermo” con altri due appuntamenti e il lancio di una nuova iniziativa. Due giorni allo Sperone per proseguire l’esperienza iniziata a Mondello e a Brancaccio e cioè di portare i libri in piazza nelle periferie. Un’altra a Caccamo per aprire un percorso anche nella provincia e sperimentare la formula della manifestazione anche fuori dalla

Read More »
Culture

La Women Orchestra contro la violenza sulle donne

Con un repertorio ad hoc l’orchestra diretta dalla giovane Alessandra Pipitone si esibirà oggi a Palermo, a Palazzo Comitini, alle ore 18, subito dopo il dibattito sul femminicidio organizzato dal “Pool Antiviolenza e per la Legalità”

Read More »