Il compleanno del Giro di Sicilia

di Redazione

La storica rievocazione della Targa Florio spegne 110 candeline

La XXXI rievocazione  del Giro Di Sicilia 2022, manifestazione automobilistica ideata da Vincenzo Florio nel 1912, che può annoverarsi tra le corse  più antiche al mondo, ha preso il via lo scorso 5 maggio partendo da Piazza Verdi a Palermo dove si concluderà domenica 8, con arrivo in viale della Libertà.

La manifestazione, organizzata dal Veteran Car Club Panormus, quest’anno festeggia il 110° anniversario, una tappa importante per la storia dell’automobilismo storico e non solo. In questa edizione il museo viaggiante costituito da circa 200 auto d’epoca provenienti da varie parti di italia, Europa ed America, ha percorso un itinerario strutturato su più livelli: città capoluogo di provincia come Palermo, Catania, Agrigento, Siracusa, Ragusa, siti Unesco e località meno conosciute ma non per questo meno importanti.

I concorrenti hanno potuto ammirare luoghi ad alto valore culturale: Erice, Marsala, la Valle dei Templi, Ragusa Ibla, Noto, Ortigia, Cefalù, ma anche località meno intercettate dai circuiti di massa ma che rappresentano l’essenza delle nostre tradizioni come: Montelepre, Montallegro, Porto Empedocle, Palma di Montechiaro, Regalbuto,  Leonforte e Nicosia, che saprà ancora una volta regalare una accoglienza targata anni ‘60, dando vita ad uno spettacolo magico ed entusiasmante.

 

 

L’ edizione 2022 è stata caratterizzata da vari trofei tra i quali quello dedicato al grande Nino Vaccarella, il Preside volante scomparso lo scorso settembre; Mariano Rossi, socio storico del Panormus, nonché  quello dedicato ad Antonino Panepinto conosciuto come lo “zio Nino”,  costola del club Panormus, presente nel cuore di molti  appassionati del motorismo storico, malgrado la sua dipartita.

Anche quest’anno ha sfilato la Fiat 600 anni ‘60 modificata per paraplegici, una scelta importante per porre l’attenzione sul tema della disabilità, un evento nell’evento per abbattere le “vere” barriere della diversità: quelle mentali.

 “Per il 110° anniversario  si è rinnovato l’inserimento della manifestazione nel Circuito Tricolore – ha dichiarato Antonino Auccello, il Presidente del Veteran Car Club Panormus nonché organizzatore della manifestazione – un grande riconoscimento per la rievocazione del Giro di Sicilia da parte di ASI che è frutto di un lavoro di squadra non solo dei componenti del Direttivo del club ma di tutti i volontari che, a vario titolo, contribuiscono al successo dell’evento culturale-turistico”.

 

#foto Claudio Pezzillo

Share:

On Key

Related Posts

Culture

Martinho da Arcada, il più antico cafè di Lisbona

Nato nel 1778, è noto per la sua frequentazione da parte delle élite culturali portoghesi e internazionali. È il famoso cafè dove Fernando Pessoa amava sostare, le foto dello scrittore seduto al suo tavolo personale sono infatti appese a tutte le pareti

Read More »